Fondamenti teologici e contemplativi dell'apologetica.

Carissimi,

vorrei brevemente riflettere con voi sui fondamenti profondi della apologetica cattolica, questa disciplina teologica che si occupa di difendere e diffondere la santa fede cattolica.

L'apologeta per eccellenza , il modello di ogni apologeta possiamo dire che è Cristo , Sapienza di Dio ... in Lui noi siamo apologeti , partecipando a Lui noi possiamo difendere la verità da tanti attacchi che sono lanciati contro di essa dalle tenebre di questo mondo ...

L'apologeta è tanto più efficace quanto più è unito per grazia a Cristo e quanto più partecipa alla sua sapienza e alla sua potenza apostolica ... Questo significa anche che il vero apologeta non può non essere un uomo di altissima preghiera, un contemplativo  e quindi un uomo eucaristico ...

Dalla preghiera e in particolare dalla Eucaristia noi traiamo la grazia e quindi la sapienza per diffondere la Verità e per difenderla. L'Eucaristia va preparata, va celebrata e va "ringraziata" ...cioè occorre prepararsi alla s. Messa e occorre ringraziare a lungo dopo di essa ....La s. Messa è la fonte di tutte le grazie: meglio la prepariamo, meglio la viviamo, meglio ringraziamo Dio dopo di essa e meglio possiamo vivere il nostro impegno apologetico ... perché meglio viene a vivere Cristo Sapienza in noi e in Lui possiamo, come Lui, chiudere la bocca a coloro che attaccano la Verità.

La s. Messa va unita ad una profonda vita contemplativa sicché possiamo portare agli altri il frutto della nostra contemplazione; occorre cotemplare e donare agli altri ciò che abbiamo contemplato: contemplata aliis tradere ... S. Tommaso d'Aquino, l'eccelso Dottore cattolico, ha svolto il suo straordinario servizio apologetico incarnando con molta perfezione questo principio appena indicato: contemplata aliis tradere.   

Sottolineo una cosa importante: non pensate che l'apologetica sia semplicemente studio e discussione .... l'apologetica è immergersi nella vita di Cristo e dunque nella battaglia di Cristo contro le forze del male , contro satana e i suoi ministri visibili .... Fare apologetica è trovarsi a combattere spiritualmente con forze invisibili e visibili che ostacolano la diffusione del Vangelo ....perciò occorre, per vincere una tale battaglia spirituale, pregare, fare penitenza e seguire altri importanti consigli che i maestri spirituali cattolici hanno insegnato per portarci a trionfare in scontri come questi. Ricordiamoci che più presente di tutto è Dio, Lui è il Signore della storia ...perciò non tralasciamo di pregarlo anche pubblicamente e davanti a coloro con cui dobbiamo confrontarci, perché sia Lui a convertirli ... Spesso una preghiera, fatta da noi davanti a loro, spiazza i nostri avversari e illumina la nostra mente donandoci forza nuova per portare luce nei cuori dei nostri avversari ....

.... la nostra fede ci insegna che il nostro Dio è super ...super ..(infinitamente super...) presente e vuole servirsi di noi per diffondere la Verità ....dunque abbiamo grande fiducia in Lui perché è Lui che ha già vinto ... e vuole servirsi di noi per manifestare pubblicamente tale vittoria !!

Pregate non solo per quanto detto ma anche per poter trovare libri efficaci per confutare coloro che ci attaccano ....a volte la Provvidenza ci fa scoprire testi utilissimi che mai avremmo immaginato potessero esistere ...

Oggi l'apologetica è ai margini del dibattito teologico ....ma non è ai margini dell'interesse del Popolo di Dio che si trova ad affrontare tante sfide da parte di tanti gruppi e di tante persone che negano le verità cattoliche .... dunque chiediamo a Gesù il suo Spirito per offrire ai nostri fratelli questo servizio così importante . Io lo dico spesso: come si fa a non credere a Cristo e alla sua Chiesa , dal momento che Gesù ci ha donato tanti segni della sua Divinità e della sua azione nella Chiesa suo Mistico Corpo!! ....ma occorre conoscere e far questi segni !! ..e anche questo è compito dell'apologeta .... Aggiungo che , come insegna il Vangelo, i veri credenti sono benedetti da Dio con segni che si compiono attraverso di essi ... Apriamo il nostro cuore alla santità perché Gesù possa fare potenti segni anche attraverso noi stessi; Cristo non solo insegnava la Verità ma compiva i segni della Verità ...lo stesso possa verificarsi per noi!! 

 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 10 Gennaio 2014 17:18
Vota questo articolo
(0 Voti)
Don Tullio

Don Tullio è un sacerdote di Santa Romana Chiesa, Dottore in teologia morale e laurea in giurisprudenza.

Sito web: https://www.facebook.com/dontullio.rotondo
Torna in alto