Google+
Apologetica Cattolica,Apologetica,Papa Francesco,Papa,chiesa cattolica,bibbia,sacre scritture,sacra scrittura,cristiani,chiesa,cattolici,religione,chiese,evangelici,testimoni di geova,protestanti,eresie,Dio,Gesù,Maria,Madonna La dottrina non è cambiata, dopo l'Amoris Laetitia, riguardo ai divorziati risposati, lo dice un testo della Penitenzieria Apostolica, presentato da Papa Francesco.

Messa in diretta live  

Clicca qui, e scorri in fondo alla pagina per la diretta video


   

Vedi anche…  

   

Adorazione Perpetua Online  

Adorazione di Gesù Eucarestia perpetua online


   

Bibbia Online  

Leggi la Bibbia online: Dopo l’apertura della pagina potete anche ascoltare i passi cliccando su questo simbolo:

Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,120):
Per parola:
   

Speciale SINODO sulla Famiglia 2014/15

   
Martedì, 09 Agosto 2016 00:00

La dottrina non è cambiata, dopo l'Amoris Laetitia, riguardo ai divorziati risposati, lo dice un testo della Penitenzieria Apostolica, presentato da Papa Francesco. In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

La dottrina non è cambiata, dopo l’Amoris Laetitia, riguardo ai divorziati risposati, lo dice un testo della Penitenzieria Apostolica, presentato da Papa Francesco.

 

La Penitenzieria Apostolica ha pubblicato da poco un volume dal titolo “ Peccato, misericordia, riconciliazione. Dizionario teologico-pastorale” , Città del Vaticano, LEV, 2016; il testo è presentato dal Papa che, nelle prime pagine di esso, lo definisce come : “ … sapientemente curato dalla Penitenzieria, è un contributo importante proprio in questo Giubileo della Misericordia” e aggiunge più avanti, alla pag. 7 : “Il volume qui presentato è un dono nell’anno della misericordia, rappresenta uno strumento prezioso per gli studiosi e una opportunità per i fedeli” . La prefazione è del card. Piacenza, Penitenziere Maggiore. I vari articoli di questo dizionario sono realizzati da esperti tra cui mons. Livio Melina, preside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi su Matrimonio e Famiglia, proprio mons. Melina, che è l’autore della voce: divorziati risposati, alle pagine 1589 del volume afferma che l» esortazione Amoris Laetitia “non cambia la disciplina tradizionale della Chiesa, che poggia su solide ragioni dottrinali, come indicato da Familiaris Consortio 84 e confermato da Sacramentum Caritatis 29. In nessuna parte del documento si dice che i divorziati “risposati” possono accedere all’Eucaristia senza il requisito di “vivere come fratello e sorella” e pertanto queste esigenze, già previste, restano di piena validità come punto di riferimento per il discernimento ….. Pertanto va detto con chiarezza che anche dopo Amoris Laetitia ammettere alla comunione i divorziati “risposati”, al di fuori delle situazioni previste da Familiaris Consortio 84 e da Sacramentum Caritatis 29 , va contro la disciplina della Chiesa e insegnare che è possibile ammettere alla comunione i divorziati “risposati”, al di là di questi criteri, va contro il Magistero della Chiesa”. 

Preghiamo che questa retta e sana dottrina sia diffusa con chiarezza e forza da tutti nella Chiesa e che il Papa, che ha presentato il testo, voglia ribadirla lui stesso con forza. 

 

Don Tullio Rotondo 

Letto 448 volte Ultima modifica il Martedì, 09 Agosto 2016 20:02
Don Tullio

Don Tullio è un sacerdote di Santa Romana Chiesa, Dottore in teologia morale e laurea in giurisprudenza.

https://www.facebook.com/dontullio.rotondo
   

Mons. Luigi Negri


   

Chi è online  

Abbiamo 99 visitatori e nessun utente online

   

Versetto del giorno  

   

Liturgia del giorno  

   

Catechismo della Chiesa Cattolica  


Clicca sull’immagine

   

Associazione Quo Vadis  


Conosci davvero i testimoni di Geova?
   
   
Sali su
Vai giù
   
hasTooltip