Stampa questa pagina

Bellissima testimonianza di conversione

Bellissima testimonianza di conversione

Bellissima testimonianza di conversione
Carissimo Don Tullio, mi chiamo X ed ho 26 anni, , questo giusto per chiarezza e limpidezza. La mia conversione è stata inaspettata e soprattutto potentissima, ero un peccatore incallito, il peccato in cui più perseveravo era il peccato della carne, ero sempre in cerca di piacere carnale con la mia fidanzata, non pregavo, non andavo a messa e soprattutto ero arrabbiato con Dio per la morte di mia madre. Ad un certo punto incontrai mia cugina ad un matrimonio di una mia parente, mi disse di sedermi al suo tavolo ed io accettai, non parlammo di Dio né di spiritualità ma solo di lavoro e sport, poi il marito di mia cugina mi disse di andare a casa sua per una cena o un caffè, trascorse un mese o poco più e decisi di andare a trovare mia cugina mentre ero per strada insieme alla mia fidanzata. Arrivai a casa sua e non so perché ma io ed il marito iniziammo a confidarci i nostri problemi e lui capì l'odio che avevo nel cuore verso il mondo e verso Nostro Signore, così mi invitò ad una preghiera comunitaria a casa sua, io dissi di si; pensai" tanto che mi succede". Andai alla preghiera, all'inizio dissi tra me e me con la mia fidanzata, "questi sono un gruppo di pazzi" (il pazzo ero io). Alla fine della preghiera una signora mi disse: “chi vuole una preghiera personale si alzi, chi non vuole si sieda”, io non mi alzai, restai seduto, ma questa donna mi guardava in maniera dolce e mi fissava continuamente, andò prima alla mia ragazza e gli fece una preghiera poi venne da me e mi disse se volevo una preghiera o una benedizione, dissi, ok, mi fece il segno della croce sulla fronte e subito sentii un brivido caldo che scese dalla testa e mi venne un pianto fortissimo, io non volevo nemmeno piangere ma non riuscivo più a fermarmi, la cosa incredibile è quello che è successo dopo il pianto, mi sentivo rinato, libero e volevo pregare, avevo fame e sete del Signore, dissi alla mia ragazza che non sapevo cosa mi era successo ma io volevo pregare in continuazione, questa è brevemente, ma in maniera davvero riassunta quella che è stata la mia conversione, poi padre sarebbe bello se potessi raccontarla da vicino insieme alla mia fidanzata che è stata testimone di una grazia così grande, grazia che ha preso anche lei ed abbiamo deciso di offrire la castità al Signore fino al giorno del matrimonio.

 

Ultima modifica il Lunedì, 13 Ottobre 2014 15:47
Vota questo articolo
(0 Voti)
Don Tullio

Don Tullio è un sacerdote di Santa Romana Chiesa, Dottore in teologia morale e laurea in giurisprudenza.

Sito web: https://www.facebook.com/dontullio.rotondo