Papa Giulio nel 340 d. C. riafferma la dottrina tradizionale del primato del Vescovo di Roma.

TESTO DI GRANDE IMPORTANZA PER EVIDENZIARE L'ERRORE DEGLI ORTODOSSI , CHE NON RICONOSCONO IL PRIMATO PIENO, DI GIURISDIZIONE, DEL PAPA SECONDO LA DOTTRINA DELLA CHIESA


Nel 340 circa il Papa Giulio con una lettera che risolse il caso di s. Atanasio rivendicò con chiarezza che, secondo la Tradizione (consuetudinem) anche le questioni relative alle sedi episcopali dell' Oriente erano di competenza del Papa stesso e che le sue decisioni, per la stessa Tradizione, erano vincolanti per tutta la Chiesa!! (H. Jedin "Storia della Chiesa" vol. II p. 40 ) ecco il testo del passo del Papa in latino.

Dal Denzinger:  San Giulio I, Epistola agli Antiocheni, 341

 
132. (57a) Nam si omnino, ut dicitis, aliqua fuit eorum culpa, iudicium secundum ecclesiasticum canonem, nec eo pacto, fieri oportuit. Oportuit omnibus nobis scripsisse, ut ita ab omnibus quod iustum esset decerneretur; episcopi enim erant qui patiebantur, nec vulgares Ecclesiae quae vexabantur, sed quas ipsi Apostoli per se gubernarunt. Cur autem de Alexandrina potissimum Ecclesia nihil nobis scriptum est? An ignoratis hanc esse consuetudinem, ut primum nobis scribatur, et hinc quod iustum est decernatur? Sane si qua hujusmodi suspicio in illius urbis episcopum cadebat, ad hanc Ecclesiam scribendum fuit.
Ultima modifica il Venerdì, 17 Febbraio 2017 06:35
Vota questo articolo
(1 Vota)
Don Tullio

Don Tullio è un sacerdote di Santa Romana Chiesa, Dottore in teologia morale e laurea in giurisprudenza.

Sito web: https://www.facebook.com/dontullio.rotondo
Torna in alto