Google+
Apologetica Cattolica,Apologetica,Papa Francesco,Papa,chiesa cattolica,bibbia,sacre scritture,sacra scrittura,cristiani,chiesa,cattolici,religione,chiese,evangelici,testimoni di geova,protestanti,eresie,Dio,Gesù,Maria,Madonna Visualizza articoli per tag: Bidawid

Messa in diretta live  

Clicca qui, e scorri in fondo alla pagina per la diretta video


   

Vedi anche…  

   

Adorazione Perpetua Online  

Adorazione di Gesù Eucarestia perpetua online


   

Bibbia Online  

Leggi la Bibbia online: Dopo l’apertura della pagina potete anche ascoltare i passi cliccando su questo simbolo:

Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,120):
Per parola:
   

Giovanni Paolo II e il bacio del Corano

Si vedano le foto a questi link  

 https://plus.google.com/103351736648131832070/posts/3mc8dLSZPn4

 https://plus.google.com/103351736648131832070/posts/Yeop8VxF63b

Alcune persone, imbarazzate dallo scandalo, pretendono che Giovanni Paolo II non abbia mai baciato il Corano . Oppure dicono che il ritratto libro nella fotografia non sia il Corano, o affermano che si tratti di un montaggio fotografico! Queste obiezioni sono facili da smontare. Innanzitutto, c’è la testimonianza del Patriarca caldeo cattolico Raphaël I BiDawid (19222003), che era presente a quell’incontro : «Il 14 maggio (1999) sono stato ricevuto dal Papa, con una delegazione composta dall’iman sciita della moschea sunnita Khadum e dal presidente del consiglio di amministrazione della Banca islamica irachena. C’era anche un rappresentante del Ministero iracheno della religione […]. Alla fine dell’udienza, il Papa si è inchinato davanti al libro sacro musulmano, il Corano, presentato dalla delegazione, e lo ha baciato in segno di rispetto. La foto di questo gesto è stata mandata in onda a più riprese dalla televisione irachena per dimostrare che il Papa non solo ha consapevolezza della sofferenza del popolo iracheno, ma che ha anche molto rispetto per per l’islam».

 http://www.catholicculture.org/news/features/index.cfm?recnum=10415

 

 http://www.dailycatholic.org/issue/99Jun/jun2nv3.htm

 

http://web.archive.org/web/20010702035008/http://www.fides.org/Italian/1999/i19990604.html#i336http://www.fides.org/Italian/1999/i19990604.html#i336

http://web.archive.org/web/20010110012800/http://www.fides.org/Italian/1999/i19990611.html#i353a  
 
 
Qui trovate le foto dei testi dell’Agenzia Fides, organo del Vaticano, che documentano in modo netto che il Papa ha davvero baciato il Corano .… SE LO DICONO GLI STESSI ORGANI DI INFORMAZIONE DEL VATICANO CHI PUO» SMENTIRLI?

 

Questa testimonianza potrebbe bastare perché riporta ben 2 articoli della agenzia Fides, che è del Vaticano e che certamente non dice bufale sul Papa peraltro c’è la testimonianza mai smentita del cardinale Bidawid, ma si potrebbero citare anche altri articoli apparsi sui media:

- Un altro articolo apparso su La Vie, del 10 settembre 2008, contiene un’affermazione di Rémi Brague, professore di filosofia alla Sorbona e a Monaco, rilasciata nel corso di un’intervista: «Quale è il suo atteggiamento profondo (di Benedetto XVI) nei confronti dell’islam»? Risposta di Brague: «Non credo che lo conosca bene. Non ha avuto alcuna ragione di studiarlo. E io non so chi lo consiglia a questo riguardo. Spero che eviti certi errori come quello, molto più grave, di Giovanni Paolo II, di baciare il Corano […]. Avrebbe fatto molto meglio prima a leggerselo». Remi Brague è stato insignito pochi anni fa di un alto riconoscimento da parte di Papa Benedetto. Cattolico, docente e filosofo francese, professore emerito di Filosofia medievale e araba presso l’Università Paris 1 Panthéon-Sorbonne, REMI BRAGUE OVVIAMENTE CONOSCE BENE L’ISLAM …  E CERTAMENTE CONOSCE ANCHE L’ARABO … .. E AFFERMA CON CHIAREZZA CHE IL BACIO DEL CORANO DA PARTE DI GIOVANNI PAOLO II C’E» STATO EDSTATO UN GRAVE ERRORE DI GIOVANNI PAOLO IIhttp://www.corrispondenzaromana.it/il-vescovo-e-il-corano/  

Il bacio del Corano da parte di GP II è un fatto storico di cui parla S. Oder (sacerdote e postulatore della causa di beatificazione di GP II ) nel suo libro «Perché è santo» , BURextra Rizzoli, 2011 p. 124 ss. ed è un fatto storico dimostrato da moltissime foto autentiche del Vaticano che anche io ho (Don Tullio Rotondo) ! Nel libro di mons. S. Oder, postulatore della causa di beatificazione di GP II, intitolato «Perché è santo» alla pag. 124125 questo monsignore afferma quanto segue «Questa illuminata propensione al confronto trovò il suo suggello emblematico il 14 maggio 1999 quando fu ricevuto in Vaticano il Patriarca caldeo iracheno Raphael Bidawid, accompagnato da alcune autorità civili e religiose dell’Iraq. Alla fine dell’udienza alcuni membri musulmani della delegazione presentarono in omaggio al Pontefice una copia del Corano. Lui si inchinò e lo baciò. Leggendo in quel gesto straordinario un cedimento dottrinale da parte del Pontefice, molti lo attaccarono con critiche e illazioni malevole. In verità quel bacio non era altro che lo strumento attraverso il quale un uomo di fede esprimeva la sua profonda carità nei confronti del popolo e della cultura che riconoscono in Abramo il padre comune di tutti coloro che credono in unico Dio. Nella sua semplicità e immediatezza, inoltre, quel gesto faceva appello alla sensibilità degli interlocutori, ponendosi come implicito e inequivocabile appello alla reciprocità.»

https://plus.google.com/+DonTullioRotondo/posts/GHA4Gzigi3u 

Dunque GP II ha davvero baciato il Corano! Per colui che sa cosa è un processo di beatificazione è evidente che questa testimonianza è assolutamente invincibile quanto a sicurezza perché è il frutto di approfonditi studi e di un vero processo nel quale si appura la verità sulla vita di una persona in ordine alla sua beatificazione. Mostrano grande incompetenza coloro che, di fronte ad una tale affermazione di un dato storico che tutto il mondo conosce, vogliono tuttora negare tale bacio … ovviamente non fanno questo coloro che hanno idea di cosa sia la scienza storica e come vada realizzato uno studio serio secondo tale scienza.   L’interpretazione data a tale gesto di s. G. P. II  da mons. Oder non esclude che il gesto sia stato scandaloso per i musulmani e per i cristiani e gravemente imprudente per il fatto che il bacio di un testo così anticristiano da parte di un Papa indica per sé stesso l’amore suo per esso. Non ho difficoltà a dire che interiormente il Papa volesse fare solo un atto indicante rispetto ma un tale rispetto si è compiuto attraverso un atto evidentemente imprudente e scandaloso perché un bacio è segno di amore, che è più del rispetto, e un cristiano non può amare né dare segni di amore ad un libro che diffonde falsità ed eresie terribili contro Cristo e la Chiesa; lo scandalo c’è stato, come detto, e anche tra molti cristiani che hanno commentato in modo durissimo un tale atto che mai un cristiano, e tanto più un Papa, dovrebbe fare. Facciamo notare che, comunque, il Papa, anche se santo, non è impeccabile .…

Sembra che il card. Dziwisz abbia smentito tale bacio ma tale smentita, se davvero ci fosse, sarebbe un colossale errore perché il bacio del Corano di Giovanni Paolo II ha fatto il giro del mondo e non solo noN è mai stato smentito ma è stato confermato dal Vaticano e se, dato e non concesso, il bacio fosse un falso, sarebbe gravissima la mancata smentita dal Vaticano stesso; tempo fa la Benetton realizzò per una pubblicità un fotomontaggio in cui veniva alterata l’immagine del Papa e fu denunciata . Molto più doveva essere denunciato e smentito chi avesse diffuso un atto così grave di un Papa, che è il Vicario di Cristo, e in questo caso bacia un libro che nega la divinità di Cristo, fatto incredibile e oggettivamente gravissimo ….ma dal Vaticano nessuna smentita anzi la conferma del card. Bidawid e ora del postulatore della causa … Chi non smentisce cose pubbliche e affermate dai suoi stessi portavoce, come il Patriarca Bidawid, non fa altro che confermare le stesse, come è evidente . Inoltre il processo di beatificazione ha appurato che s. G. P. II ha effettivamente baciato il Corano e infatti ben 2 articoli da noi citati più su e indicanti tali bacio sono stati scritti sull’agenzia Fides che è del Vaticano .… e non può dire bufale sul Papa !! Peraltro il card. Bidawid era presente e ha spiegato perfettamente come sono andate le cose. Qualcuno afferma assurdamente che nelle foto il Papa non bacia il Corano ma fa altro, faccio notare a costoro che le foto sono molto chiare e che … le foto non sono state fatte né da islamici né da fotoamatori inesperti ma dall’Osservatore Romano e sono scattate con molta precisione per far vedere il gesto del Papa che bacia il Corano! 

 Notate che Corano nega la Divinità di Cristo, la sua morte di Croce e la sua Risurrezione … dunque mai un cattolico può baciare questo libro, giacché il bacio indica amore e certo non possiamo amare un libro che nega la Verità ponendosi radicalmente contro la Chiesa Cattolica. Il Corano, poi, sappiamo bene che avvilisce le donne permettendo la poligamia e altre cose … Baciarlo significa accettare implicitamente queste aberrazioni. Certamente Giovanni Paolo II non si è accorto di tutto questo, almeno lo posso pensare, perché mai avrebbe fatto una cosa così grave se si fosse accorto pienamente di ciò che stava facendo e delle sue conseguenze. Interessante mi pare il commento che fa Magdi Allam ex musulmano ora cristiano a questo colossale errore di s. Giovanni Paolo II «Eppure Il Corano è un testo profondamente anti-cristiano e ancor di più è anti-ebraico. Allah nel Corano ordina ai musulmani di annientare, combattere e di non scegliersi per alleati i cristiani e gli ebrei.

«Dicono i giudei: “Esdra è figlio di Allah”; e i nazareni dicono: “Il Messia è figlio di Allah”. Questo è ciò che esce dalle loro bocche. Ripetono le parole di quanti già prima di loro furono miscredenti. Li annienti Allah. Quanto sono fuorviati!». (5, 14) «Combattete coloro che non credono in Allah e nell’Ultimo Giorno, che non vietano quello che Allah e il Suo Messaggero hanno vietato, e quelli, tra la gente della Scrittura, che non scelgono la religione della verità, finché non versino umilmente il tributo, e siano soggiogati». (9, 29)«O voi che credete, non sceglietevi per alleati i giudei e i nazareni essi sono alleati gli uni degli altri. E chi li sceglie come alleati è uno di loro. In verità Allah non guida un popolo di ingiusti». (9, 30)Invito tutti a conoscere ciò che Allah prescrive nel Corano.» https://www.magdicristianoallam.it/blogs/verita-e-libeta/san-giovanni-paolo-ii-bacio-il-corano-eppure-allah-nel-libro-sacro-dell%E2%80%99islam-ordina-di-combattere-e-annientare-i-cristiani-e-gli-ebrei.html

 

Preciso che Magdi Allam sa bene cosa è il Corano e mai si è sognato di dire che il libro che bacia il Papa nelle  foto dell’evento in questione non sia il Corano . Faccio notare che, contrariamente ad alcuni cattolici evidentemente poco competenti in materia, né il card.  Bidawid né eminenti islamisti cattolici come p. Samir Khalil Samir, che certamente conoscono benissimo l’arabo, mai si sono sognati di negare tale bacio del Corano http://www.asianews.it/index.php?l=it&art=27200&size=A

Tale bacio è stato oggettivamente scandaloso anche perché  … «A parte il fatto di baciare il Corano, gesto spontaneo del Papa per marcare il suo rispetto per questo Libro che è la fonte di ispirazione per tanti uomini, gesto che è stato interpretato da molti musulmani come significativo per il riconoscimento del carattere “rivelato” del Corano (il che non può essere per un cristiano), gli altri gesti non comportano ambiguità.» http://www.asianews.it/notizie-it/Giovanni-Paolo-II-e-i-musulmani-(III-parte)-21465.html

Dunque , il bacio del Corano ha fatto pensare a molti musulmani che il Papa abbia riconosciuto il Corano come libro rivelato da Dio! …questo è evidentemente scandaloso e grandemente scandaloso. Un libro che nega la divinità di Cristo trattato in modo da far pensare che sia un libro rivelato, dunque vero! L’errore grandissimo e gravissimo, oggettivamente, del Papa è evidente . Ovviamente il Papa ha mille e mille volte ribadito che Gesù è Dio ma in questo caso è stato grandemente e oggettivamente imprudente. Peraltro rinveniamo nel pontificato i s. Giovanni Paolo II anche qualche altro gesto che ci pare assurdo … come queste sue parole … «San Giovanni Battista protegga l’Islam «  VISITA A WADI AL-KHARRAR PREGHIERA DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II Martedì, 21 Marzo 2000,  https://w2.vatican.va/content/john-paul-ii/it/travels/2000/documents/hf_jp-ii_spe_20000321_wadi-al-kharrar.pdf )  S. Giovanni penso si sia rivoltato nella tomba a sentire quelle parole … 

Questo articolo che ora si conclude serva a far capire che la Verità non cambia e vale per tutti, anche per il Papa, e questo lo sanno bene i veri cattolici che sono servi di Dio e non degli uomini, della Verità e non degli accomodamenti ed errori umani! Precisiamo che tale errore del Papa non vuole significare né che il Corano sia divino, né che il Papa non sia infallibile; l’infallibilità del Papa non si ha sempre e tale infallibilità non è impeccabilità; il Papa può peccare e , purtroppo, anche scandalizzare , come si è verificato in questo caso. 

Don Tullio Rotondo 

 

 

Pubblicato in Attenti a…
   

Mons. Luigi Negri


   

Chi è online  

Abbiamo 77 visitatori e nessun utente online

   

Versetto del giorno  

   

Liturgia del giorno  

   

Catechismo della Chiesa Cattolica  


Clicca sull’immagine

   
   
Sali su
Vai giù
   
hasTooltip